viaggi

Algarve: la costa sud del Portogallo

Se state valutando la possibilità di una vacanza in Algarve perché avete visto fotografie con scogliere color oro che caratterizzano le spiagge di questa regione, avete visto bene! E preparatevi a tuffi, panorami ed esperienze ancor più mozzafiato.

In questo articolo vi racconterò la mia esperienza in per quanto riguarda le spiagge in Algarve, in cui sono stata dal 25 al 30 agosto 2018.

Vi rimando invece agli altri articoli per quanto riguarda Lagos, il cibo e le esperienze avventura che ho fatto (kayak, sup, coasteering).

Siamo arrivati in questa regione in seguito a 3 ore/3 ore e mezza di viaggio partendo da Lisbona, dopo aver trascorso 2 giorni e mezzo nella capitale.

Se qualche giorno in più di una settimana a disposizione, vi consiglio di trascorrere qualche giorno a Lisbona e di scendere poi a sud; credo sia stato un connubioperfetto.

Per maggiori informazioni sullo spostamento, sull’autostrada e sui pedaggi vi rimando all’articolo dedicato al Portogallo.

Noi dopo varie ricerche abbiamo deciso di alloggiare a Lagos poiché ci era sembrato rispecchiasse maggiormente le nostre esigenze di vita da spiaggia e un po’ di vita serale. Siamo stati 5 giorni all’hotel Montemar: un normalissimo hotel con colazione inclusa il cui vero punto di forza è la posizione. Si trova infatti a soli 10 minuti a piedi dal centro di Lagos e a 10 minuti a piedi dalla bellissima Praia de Dona Ana.

Come spostarsi. Auto obbligatoria?

Personalmente vi consiglio il noleggio di un auto se volete passare una vacanza tranquilla seguendo i vostri orari. Non è necessario noleggiarla a Lisbona, anche a Lagos si trovano alcuni autonoleggi (proprio di fianco al nostro hotel c’era Avis).

Spiagge

Prima di passare all’elenco delle spiagge, ci tengo a raccontarvi quello che abbiamo riscontrato, di cui non eravamo minimamente a conoscenza.

Nella maggior parte delle spiagge, soprattutto le calette più piccole, nel pomeriggio l’acqua dell’oceano si mangia letteralmente tutta la spiaggia, per cui quelli che pensavano di essere stati i più furbi piantando il proprio ombrellone vicino all’acqua, si ritrovano a passare pomeriggi infernali perché l’acqua gli bagna tutto e devono continuamente spostare tutto più indietro. Bisogna tenerne conto, noi quando l’abbiamo capito abbiamo deciso di andare nelle spiagge più piccole la mattina e di passare il pomeriggio in quelle più grandi (sempre comunque rigorosamente verso la fine della spiaggia. Ricordate: gli ultimi saranno i primi!)

Una cosa che molti di voi si staranno chiedendo è: ma si riesce a fare il bagno o l’acqua è troppo fredda? Fare il bagno è fattibilissimo! Certo la temperatura dell’acqua non è quella a cui siamo abituati al mare in Italia, ma dopo qualche minuto di “adattamento” all’acqua non vi sembrerà più così fredda. Un’ottima alternativa che vi consiglio sono i tuffi, in quel modo non avrete il “trauma” dell’acqua fredda e sarà meno difficile abituarsi (qui sotto vedrete in quali spiagge è possibile tuffarsi).

Praia de Dona Ana

 Non è tra le più famose, ma mi sento di consigliarvela caldamente. La prima spiaggia in cui siamo stati perché si trovava a pochi passi dal nostro hotel. Non è una spiaggia attrezzata, c’è solo un camioncino che vende gelati e snack vari a prezzi stracciati sulla strada prima di scendere in spiaggia. Siamo rimasti li tutto il pomeriggio e l’acqua non ha invaso eccessivamente la spiaggia. C’è una scogliera proprio davanti alla spiaggia (non si vede in foto) da cui si può provare ad arrampicarsi per fare qualche tuffo. L’unica “pecca” se così si può dire è che quella grande scogliera a destra pian piano farà ombra su tutta la spiaggia.

Praia do Carvalho

Un angolo di paradiso. Questa è una delle spiagge in cui vi consiglio assolutamente di andare la mattina, perché già da mezzogiorno in poi la situazione ha iniziato a diventare drammatica, si alzano le onde e della sabbia rimane poco e niente. Si accede alla spiaggia scendendo per un mini tunnel nella roccia. Anche qui nessuno stabilimento, quindi ricordatevi acqua e cibo, perché nei dintorni non c’è nulla!

Siamo stati in questa spiaggia perché avevamo letto che vi fosse da una scogliera da cui era possibile tuffarsi, e infatti così è stato! Una delle esperienze più belle della vacanza, cammini all’interno della roccia fin quando non arrivi a un punto aperto da cui tuffarti, passando per una galleria sorta di galleria nella roccia!

Praia da Marinha

Una delle più famose di tutto l’Algarve, un vero e proprio spettacolo della natura. Prima di scendere in spiaggia è possibile ammirare la vista sulla moltitudine di scogliere che caratterizza questa spiaggia. Una delle più turistiche, quindi attenti, qui anche i gelati, l’acqua e le birre diventano cari! C’è un solo stabilimento con qualche lettino, ma vi consiglio comunque di andare più avanti e rilassarvi sul vostro telo.

Praia da Coelha

Se siete in cerca di una spiaggia piuttosto tranquilla, questa fa per voi. Abbastanza grande e piena di conchiglie. Vi sono alcuni stabilimenti all’inizio ma poi una distesa di sabbia dorata su cui potersi appoggiare con tranquillità.

Praia de Benagil

Se dovessi descriverla con una parola: caos.

Una delle spiagge più famose a causa del suo “buco” a cui si arriva solo attraverso l’acqua. Vi sono infatti noleggi di sup, kayak, e barche per arrivare a quella zona, in genere si hanno 30 minuti per andare e tornare. La vita sulla spiaggia è impossibile in quanto minuscola e super affollata, mai vista una spiaggia così piena. Noi abbiamo “deciso” di noleggiare il sup in quanto era l’unico che aveva ancora disponibilità in giornata (se volete andare con la barca guidata da uno del posto dovete andare il giorno prima a prenotare per l’orario desiderato, altrimenti rischiate di non trovare posto in giornata).

Ponta da Piedade

Non una vera spiaggia, ma una passeggiata con vista panoramica delle scogliere sull’oceano in uno dei punti più a sud del Portogallo. Vi consiglio di fare quest’esperienza al tramonto, avrete un panorama indimenticabile.

10 commenti

  • Annalisa

    Siete riusciti in sup ad arrivare a benagil? Noi ci abbiamo provato, con la bimba seduta sulla tavola, ma i motoscafi alzavano onde pazzesche e siamo tornati indietro. C’è un caos assurdo verso quella grotta. Infatti poi siamo andati sull arenile successivo. Siamo riusciti a fare un giro in sup in tutta tranquillità, godendoci le coste spettacolari e i piccoli antri Marini sconosciuti ai più.

    • chiarapanizza

      Siamo riusciti ma con non poca fatica! La corrente tirava in direzione opposta e il caos di barche che facevano avanti e indietro ha reso il ritorno abbastanza infernale. Sicuramente se dovessi rifarlo lo rifarei in barca!

  • cinzia

    Del Portogallo ho visto solo Lisbona, e me ne sono innamorata immediatamente. La zona dell’Algarve vorrei tanto visitarla… perchè sono sicura che sia davvero meritevole. E le tue foto, le tue parle, possono solo confermare!

  • Falupe

    Simpatica la scena di quelli che spostano l’ombrellone per la marea che sale. Mi ricorderò di questo aneddoto se dovessi andare al mare da queste parti, stanne certa. Il buco è molto curioso da visitare e divertente trovo quei signori sdraiati a prendere il sole in quel fazzoletto di spiaggia. Posti meravigliosi! PS complimenti per le posizioni nelle foto; io rischierei di spezzarmi in due

  • Monica

    Foto meravigliose di queste spiagge così particolari con le rocce a strapiombo e la sabbia dorata l’acqua del mare è fredda o calda ?mi hai incuriosita parecchio con il tuo racconto di viaggio!

  • Silvia

    Mi hai dato un bello spunto per le vacanze!! Secondo te con un bimbo di un anno è fattibile come zona? Inoltre… tanto commerciale o si trovano angoli selvaggi? Agosto va bene come periodo? Grazie mille e un salutone!

  • Cristiana

    Complimenti per le foto sono davvero belle! Il mare è veramente bello da codeste parti e penso che un po’ di affollamento si possa tollerare per un posto del genere. Mi incuriosisce particolarmente la spiaggia con il buco: è veramente una cosa insolita e particolare per me, non ho mai visto niente di simile.

  • Veronica | Lost Wanderer

    Ho assistito anche io alle scene di persone che spostavano in continuazione la propria roba! Siamo tornati da una settimana dall’Algarve, alloggiavamo a Faro e io mi sono letteralmente innamorata delle sue spiagge, dei centri storici delle varie cittadine; Lagos poi è qualcosa di spettacolare, abbiamo passato lì solo mezza giornata ed è stato pochissimo secondo me. Vorrei tornarci già subito e posso confermare che il bagno è fattibile, anche il 2 Aprile come abbiamo fatto noi! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *